Al Meeting di Rimini la storia di Lou Gehrig raccontata da Mario Mascitelli

Fibs. Mercoledì 22 agosto alle 21:30 va in scena, nel centralissimo teatro Ermete Novelli di Rimini, L’Ultima Partita, piéce teatrale scritta, diretta e interpretata da Mario Mascitelli, che racconta la vicenda sportiva e umana di uno dei più grandi campioni della storia del baseball: Lou Gehrig.

Il coach di Parma ed ex-tecnico azzurro, di professione autore, attore e direttore artistico del Teatro del Cerchio nella sua città, racconta la vita dell’Iron Horse degli Yankees degli anni ’20 e ’30 del secolo scorso, il cui record di 2130 partite consecutive in cui è sceso in campo (resistito dal 1939 al 1995) è stato interrotto dalla terribile malattia che oggi conosciamo come Sclerosi Laterale Amiotrofica (SLA) e che per tanto tempo è stata tristemente nota, semplicemente, come Morbo di Gehrig.

“La Federazione” ha ricordato il Presidente FIBS Andrea Marcon “che ha in corso un accordo di partnership quadriennale con AISLA (Associazione Italiana Sclerosi Laterale Amiotrofica) è presente da quattro anni al Meeting, con attività sportive promozionali, ma anche per presentare i propri progetti di responsabilità sociale. Questa volta raccontiamo un grande campione e, attraverso lui, i valori della nostra disciplina.”

“Ho cercato di raccontare” spiega Mascitelli “la signorilità con la quale Gehrig ha affrontato la malattia, cercando di non farla pesare alla sua famiglia, alla sua squadra e ai suoi tifosi, ma cercando di sottolineare il bel sogno vissuto fino a quel momento.”

Il contesto nel quale, con il patrocinio della FIBS e il supporto di Johnson 1836, ‘L’Ultima Partita’ viene riproposta al pubblico è di assoluto prestigio: la rappresentazione fa infatti parte del cartellone principale del Meeting dell’Amicizia fra i Popoli di Rimini, ospitato dalla Fiera della capitale della riviera romagnola dal 18 al 25 agosto, che concentra quest’anno l’attenzione dei propri lavori, sulle ‘forze che muovono la storia’ e ‘rendono l’uomo felice’ e non ci sono dubbi che l’uomo Lou Gehrig la storia l’abbia fatta davvero, con il suo esempio di dedizione, d’impegno, di superamento delle difficoltà che la vita ci mette davanti, di serenità nell’affrontarle. “Mi considero l’uomo più fortunato del mondo” è la frase con la quale, minato dal male, ha iniziato il suo discorso di commiato in uno Yankee Stadium gremito.

I biglietti per lo spettacolo, pensato e adatto per spettatori di tutte le età, sono in vendita su VivaTicket a 11 euro, 9 il ridotto riservato alle disabilità diverse dall’utilizzo della sedia a rotelle, che prevede la gratuità. Ingresso gratuito anche per gli Under 12 e gli Over 65.

 

TUTTE LE INFO

 

VIDEOINTERVISTA A MARIO MASCITELLI     VIDEOINTERVISTA AL PRESIDENTE FIBS ANDREA MARCON

 

Invito i colleghi dei media interessati ad assistere alla rappresentazione, a inviare richiesta d’accredito a ufficio.stampa@fibs.it entro lunedì 20 agosto, indicando in oggetto: accredito Ultima Partita

 

 

Marco Landi

Responsabile Marketing e Comunicazione

Head of Marketing and Communication

marco.landi@fibs.it

mobile +393355412814

 

FEDERAZIONE ITALIANA BASEBALL-SOFTBALL

Viale Tiziano, 74  00196 – ROMA

Tel. +39 0632297223

Fax +39 0636858201

www.fibs.it

Rispondi