Serie A1 Softball, il Banco di Sardegna Nuoro è la seconda retrocessa in A2

Ultima giornata di intergirone che pone fine alla regular season di Serie A1 Softball, ma che non emette tutti i verdetti. Mentre le semifinali scudetto sono già stabilite da ieri (Bussolengo affronterà Caronno e Bollate se la vedrà con Forlì), le ultime due partite hanno sancito la retrocessione del Banco di Sardegna Nuoro a causa delle due sconfitte contro la Sestese e l’accesso ai playout del Taurus Donati Gomme Old Parma, nonostante le due sconfitte delle emiliane in casa del Metalco Thunders Castellana. L’avversario ai playout del Parma sarà una tra Castellana e Sestese, a seconda del risultato delle venete (se vincessero si salverebbero per via delle tre vittorie nei quattro scontri diretti) nel recupero previsto contro il Caronno. Leggi tutto “Serie A1 Softball, il Banco di Sardegna Nuoro è la seconda retrocessa in A2”

Italian Baseball Series – Gara3 Parma Clima-UnipolSai Bologna 9-1

Fibs. Il Parma Clima neutralizza il primo match-point della UnipolSai Bologna con un 9-1 che non lascia spazio a discussioni e riapre la serie-scudetto: il conteggio delle battute valide, a lungo in parità, non nasconde il dominio sul campo della squadra ducale, perfetta in difesa e puntuale in attacco, con 4 battute da extra-base, fra le quali brillano il fuoricampo da 2 punti di Charlie Mirabal e il braccio stellare di Erly Casanova.

Come tutti gli appassionati si aspettavano, è proprio Casanova il lanciatore partente di una squadra ducale che scende in campo nella cornice e con il sostegno di un bellissimo pubblico (3.516 il dato ufficiale) accorso a gustarsi le emozioni di gara3 delle Italian Baseball Series, compresa una non piccola pattuglia bolognese, con lo splendido prologo delle parole di forza e serenità di Giulia Ghiretti, plurimedagliata iridata ed europea del nuoto a salutare il ‘Cavalli’ gremito, prima di eseguire il primo lancio della partita. Leggi tutto “Italian Baseball Series – Gara3 Parma Clima-UnipolSai Bologna 9-1”

SCUOLA BASEBALL RAVENNA AL VIA NONOSTANTE IL MALTEMPO

Si è svolta lunedì 3 settembre la prima giornata della Scuola Baseball organizzata dal Cral Enrico Mattei Ravenna. La scuola baseball degli alligatori ravennati è diventata una piacevole consuetudine settembrina (appuntamento fisso negli ultimi dieci anni) ed è rivolta a tutti i bambini e bambine che intendono provare per la prima volta ad indossare un guantone o ad impugnare la mitica mazza da baseball. Leggi tutto “SCUOLA BASEBALL RAVENNA AL VIA NONOSTANTE IL MALTEMPO”

Pensieri d’Oriente

di Giuliano Masola. Un proverbio calabrese dice che dopo Ferragosto comincia l’inverno e le “mulangiani” (melanzane, con cui si fanno tanti bei piatti, dalla pasta alla Norma in poi) aumentano di prezzo. Dietro questo c’è una antica filosofia popolare, quello che non sarebbe male riscoprire. Dalle nostre parti, spesso, ci affidiamo a pensatori che ci parlano da lontano. Sarà anche per questo, che mi è capitato per le mani un libricino, che mi ha regalato l’amico Claudio, grande tecnico, appassionato di storia del baseball e attratto da filosofie orientali. Il titolo dell’opera è tutto un programma: “Baseball according to Lao-Tzu”. A questo pensatore cinese del IV-III secolo a. C. è attribuito il “Tao te ching”, “Il libro della Via e della Virtù”. Leggi tutto “Pensieri d’Oriente”

Un diamante fra le stelle

di GiulianoMasola. Una grande e bella costellazione visibile nella tarda estate e in autunno intorno alla mezzanotte prende il nome dal mitico cavallo alato: Pegaso. Ciò che la rende facilmente riconoscibile è la sua particolare conformazione: il “Quadrato di Pegaso”. Delle quattro stelle che lo formano, una (Sirrah o Alpheratz ‒ “ombelico del destriero”), si trova al confine, nella vicina costellazione di Andromeda. Le altre tre stelle sono: Markab, la “spalla” del cavallo alato; Scheat, lo “stinco”; e infine Algenib, il “fianco”. Oltre alle stelle citate, vi è Enif, “il naso”. Gli antichi, che disponevano un cielo molto meno inquinato dell’attuale, osservavano attentamente le stelle e il loro moto, cercando un collegamento fra i loro movimenti e ciò che accadeva sulla terra. Noi moderni non siamo da meno, soprattutto quando vediamo qualcosa che richiama il diamante. Di conseguenza, qualche appassionato ha cercato di coniugare baseball e astronomia, attribuendo alle stelle del Quadrato posizioni e ruoli. Ha visto in Sheat la casabase, in Alphertaz la prima, in Algenib la seconda e in Markab la terza. Non solo, poiché si possono scorgere altre stelle nella costellazione, ha attribuito il ruolo di battitore a Sadal Bari, “la buona stella di chi eccelle”; ad Al Karab “la fune del secchio” quello di lanciatore, a Salm (non c’è una traduzione) quello di ricevitore, a Sadalpheretz “la buona stella dello stallone”, quello di suggeritore di terza, a Matar, “la pioggia”, quello dell’arbitro. I nomi delle stelle sono son in gran parte frutto della fantasia del mondo orientale, per cui non dobbiamo stupirci di ritrovare significati che possiamo attribuire al batti&corri. Un eccellente battitore sta sopra la media, un lanciatore non deve lasciar cadere la fune col secchio nel pozzo, cioè deve sapersela districare nei momenti difficili, mentre a un suggeritore di terza, viene chiesta una particolare capacità decisionale: arresta la corsa o manda a casa? Ciò che mi ha colpito in questa campo fra le stelle è il collegamento fra la figura dell‘arbitro e la pioggia. Sarebbe infatti riduttivo limitare il tutto alla decisione di giocare e meno  in caso di maltempo. Forse, ma questo gli osservatori antichi non lo potevano sapere, è legato alla pioggia di regole cui il giudice di gara deve attenersi e far rispettare. Talvolta, i malevoli, pensano che l’arbitro faccia il buono e il cattivo tempo, ma per quelli è preferibile l’iscrizione a un corso di meteorologia. In realtà la pioggia, se non si trasforma in grandine o in altri distruttivi fenomeni, è fondamentale per la crescita, per la sopravvivenza stessa. Leggi tutto “Un diamante fra le stelle”