Riflettori puntati su Collecchio e Sala Baganza nel secondo weekend di serie A

Nella serie A di baseball sarà un fine settimana giocato tutto nelle immediate vicinanze di Parma. Le gare del secondo turno del girone C, che ha anticipato di due weekend il resto del plotone avendo due turni  in più in quanto formato da cinque squadre, si svolgeranno infatti a Collecchio e Sala Baganza. 

Leggi tutto “Riflettori puntati su Collecchio e Sala Baganza nel secondo weekend di serie A”

50insieme-softball

La Scuola Baseball quest’anno dedicherà una parte delle capacità organizzative ad una iniziativa che speriamo coinvolga la maggior parte degli appassionati, sportivi ed ex. SBP coglie l’idea lanciata da Anna Tiberti (ormai più di un anno fa) di proporre un evento proprio in concomitanza della giornata dedicata allo sport dal comune di Parma in settembre.

Leggi tutto “50insieme-softball”

Presentata la stagione 2021 di softball

Fibs. Al “Francesco Nespoli” di Caronno si è tenuta la presentazione della stagione 2021 di softball. La conferenza stampa “digitale”, antipasto della giornata prima dell’All-Star Game in cui scenderà in campo Italia Softball, ha visto la partecipazione del Presidente FIBS Andrea Marcon, il manager di Italia Softball Federico Pizzolini e le atlete Erika Piancastelli ed Elisa Cecchetti.

Leggi tutto “Presentata la stagione 2021 di softball”

Finale di partita

di Giuliano Masola. Nel 1957 Samuel Beckett tradusse “Fin de partie”, un atto unico scritto originariamente in francese. Inizialmente, in italiano “Endgame” è stato tradotto come “Il gioco è alla fine”. Nell’opera teatrale non si parla di baseball. I due protagonisti, che vivono in una piccola casa in riva al mare; Hamm è un signore anziano cieco che non è in grado di reggersi in piedi, mentre Clov, il suo servo, non è in grado di sedersi; ci sono anche i due vecchissimi genitori di Hamm, privi di gambe, che vivono in due bidoni della spazzatura…

Leggi tutto “Finale di partita”

Nate per vincere

di Giuliano Masola. Dotty sta facendo la valigia, quando la figlia entra con  un vecchio guanto da ricevitore fra le mani: “Ti potrebbe servire”. “Dove lo hai trovato?”, “In uno di quei cartoni ultimi arrivati; bisognerebbe ingrassarlo”… “Io non ci vado; le mie vecchie amiche non si ricordano più di me…”, “Ci sarà Kit, una buona occasione per incontravi…”. Inizia così “Ragazze vincenti”un film-culto, almeno per me: ogni volta che lo vedo mi vien la pelle d’oca. Kit ha sempre mostrato un certo senso di inferiorità verso la sorella maggiore e questo la porterà a fare scelte che Dotty non ha mai condiviso.

Leggi tutto “Nate per vincere”