World Games Softball 2022 – Italia Softball batte Messico e chiude al settimo posto

La nazionale italiana di softball chiude la sua partecipazione ai World Games con un successo per 4-1 contro il Messico a Hoover Met Stadium.

L’Head Coach di Italia Softball, Federico Pizzolini, è apparso sicuro che la lanciatrice partente Alexia Lacatena avrebbe raggiunto l’obiettivo di fermare il Messico nell’ultima partita dei World Games, chiuso al settimo posto. La giovane lanciatrice italo-americana, fresca campionenessa d’Europa U22, ha concesso appena un punto su sei valide nel successo per 4-1.

Contro la formazione messicana, Pizzolini ha presentato il seguente lineup: Laura Vigna esterno sinistro, Alessandra Rotondo in seconda base, Amanda Fama all’interbase con Giulia Longhi clean-up e ad occupare l'”hot corner” seguita dalla designata Elisa Cecchetti, dal prima base Sarah Edwards, dal ricevitore Elisa Princic, da Giulia Koutsoyanopulos nell’esterno centro e dall’esterno destro Fabrizia Marrone oltre, ovviamente, a Lacatena nel cerchio di lancio.

Le messicane hanno provato senza successo a costruire punti nella parte alta del primo inning. Dopo un singolo da parte della prima in battuta Savanna Wysocki, la prima base azzurra Sarah Edwards ha lavorato un bunt di Marlene Espinoza per ottenere una eliminazione forzata in seconda. Quindi Kiana Estrada ha messo a terra un altro bunt di sacrificio per permettere al corridore di avanzare in seconda. Espinoza, dotata di piedi veloci, ha dunque sfidato il braccio di Elisa Princic venendo eliminata in terza dal tocco di Giulia Longhi.

L’attacco azzurro ha invece preso subito le misure alla lanciatrice Hyland Sierra, segnando un punto nella parte bassa del primo inning: Laura Vigna guadagna una base su ball ed avanza in seconda su bunt di sacrificio messo a terra da Alessandra Rotondo mentre Amanda Fama fa il resto con un triplo.

Il Messico non ci sta e minaccia nella parte alta del secondo con i singoli consecutivi di Saleen Donohoe e Diana Arcega, ma uno strikeout di Lacatena su Yanina Trevino chiude l’attacco avversario.

Le messicane non demordono e preoccupano le azzurre nella parte alta del quarto, ancora una volta senza successo: Maddelyn Ruffin apre l’attacco con un singolo mentre Donohoe raggiunge la prima su errore in seconda ma Lacatena e la difesa ancora una volta proteggono il vantaggio. Non si può dire la stessa cosa riguardo al quinto inning, dove il Messico riesce questa volta a segnare il pari – con due eliminati – grazie ad un doppio lungo la linea di destra battuto da Estrada (poi eliminata nel tentativo di trasformare la battuta in un triplo) che manda a casa Alejandra Casas, entrata a correre per il pinch-hitter Ximena Piri (leadoff walk), dopo una eliminazione registrata da Alessandra Rotondo su bunt di Wysocki

Le azzurre ci provano allora nella parte bassa, ma senza successo. Elisa Princic batte un singolo ma viene sacrificata in seconda base da una battuta di Giulia Koutsoyanopulos, poi lasciata in prima base per chiudere l’attacco.

Le azzurre ci riprovano però un inning più tardi, questa volta ottenendo maggior successo: Vigna comincia con una base su ball e si sposta in seconda sul colpito incassato da Rotondo. Quindi Fama trova un fondamentale doppio per riportare in vantaggio la squadra di Pizzolini. Giulia Longhi opta per uno squeeze che tuttavia non dà risultati fruttuosi anzi, vede la Rotondo venire eliminata in terza. Nulla è perduto però perché Elisa Cecchetti tocca per un doppio che consegna all’Italia il 3-1 prima della volata di sacrificio di Sarah Edwards che permette alla Longhi di siglare il quarto ed ultimo punto italiano mentre la difesa italiana ferma le avversarie nella parte alta del settimo inning con Alexia Lacatena che chiude un complete game.

L’Italia chiude i World Games al settimo posto. La manifestazione proseguirà fino a venerdì 15 luglio.

IL TABELLINO

CALENDARIO, RISULTATI E LINK AL PLAY-BY-PLAY

TUTTO SUI WORLD GAMES

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.