Presentazione Campionato Serie A1 Baseball – programma 1a giornata di andata

Fibs. I preparativi del massimo campionato italiano di baseball, tornato alla denominazione Serie A1 da questa stagione, sono terminati. Da questo weekend sarà il campo a parlare. Nel turno inaugurale, i campioni in carica del Rimini ospitano il Nettuno Baseball City, la UnipolSai Bologna, fresca vincitrice della Coppa Italia, se la vedrà col Tommasin Padova, mentre il Recotech Padule (contro la T&A San Marino) e il Città di Nettuno (contro il Parma Clima) concludono il programma. La Serie A1 proseguirà con altre tredici giornate di regular season per un totale di ventotto partite. La conclusione della stagione regolare è prevista per sabato 11 agosto. Dalla settimana successiva cominceranno i playoff che culmineranno con una Italian Baseball Series al meglio delle cinque partite che avrà inizio il 31 agosto.

 

In cerca del repeat, il Rimini comincia un nuovo corso con il neo-Presidente Simone Pillisio e la gestione tecnica sempre affidata a Paolo Ceccaroli. I campioni d’Italia in carica dispongono di una rosa, rinforzata da una dozzina di acquisti, per la maggior parte provenienti dal mercato estero, costruita per andare fino in fondo a tutte le competizioni. Sul monte di lancio gli uomini di punta saranno Logan Duran e l’ex Novara Raul Ruiz. A loro si aggiungono due rivelazioni della IBL 2017 come Yuri Morellini (dal Nettuno City) e Alex Bassani (da Novara), poi l’olandese Kevin Kelly (ex Neptunus Rotterdam), il confermato Ricardo Hernandez e il veterano tedesco di lungo corso Enorbel Marquez. Nel diamante si alternano nomi nuovi a vecchie conoscenze. Si inseriscono nella flotta di Garbella & Co. gli ex Novara Nathanael Batista e Oscar Angulo (il battitore con più fuoricampo nella IBL 2017), il prima base Jesus Ustariz e il ricevitore olandese Phildrick Llewellyn, il quale, assieme a Cit, va a sostituire l’ex capitano Riccardo Bertagnon, ritiratosi al termine del campionato scorso. Lieto comeback per i sostenitori riminesi da parte di Alex Romero, che occuperà una posizione fra gli esterni. Allo stadio dei Pirati, la nuova esperienza dei romagnoli si aprirà con due partite alle ore 20:30 con il Angel Service Gruppo Secur Nettuno City.

 

Per i nettunesi la prima trasferta del 2018 non è delle più semplici. Dopo la doppia sconfitta nel derby con il Città di Nettuno in Coppa Italia, una formazione rivoluzionata, allenata da Carlo Morville, che ha preso il posto di Alberto D’Auria, scenderà in campo venerdì. Fra i lanciatori sono rimasti Milvio Andreozzi e Paolo Taschini, mentre il monte straniero, rilasciati Uviedo e Cesar Jimenez, si affiderà a Carlos Misell, reduce da un’annata nelle leghe indipendenti americane, e all’ex Fortitudo Bologna Ramón Garcia, che arriverà in giornata. Completano il gruppo di lanciatori Davide Anselmi, ex accademista e fresco vincitore del campionato della ex Serie A (attuale Serie A2) a Imola, e il duttile Brent Buffa. Archiviate svariate partenze importanti, la Angel Service Gruppo Secur Nettuno City ha confermato Davenport, Giannetti e l’italo-argentino Sebastian Fontana e hanno accolto nel loro organico l’italo-venezuelano José Gomez (ricevitore), Fernan Delgado (seconda base ex Novara), Kenny Marte (interno dominicano di passaporto spagnolo di 19 anni), Jean Acevedo (seconda base proveniente dai Valencia Astros in Spagna), Andy Vasquez (utility dominicano classe 1987 che sarà della partita dalla seconda giornata) e i “locali” Gabriele Orefice, l’esterno ex Padule Nazzareno Neri e Manuel Ricci. I tanti trasferimenti di giocatori chiave per la qualificazione ai playoff l’anno scorso ridimensionano le aspettative della squadra nettunese, ma nel baseball nulla è deciso a priori.

 

Ancora con alcune incognite, ma con l’obiettivo di migliorare il 2017, il Recotech Padule è l’altra insidia per tutte le contendenti ai playoff. Dopo i quattro successi al debutto nella massima serie italiana, la squadra di Sesto Fiorentino, guidata da Paolo Minozzi, riparte da un monte di lancio rinvigorito dall’arrivo di Vladimir Baños, pitcher della nazionale cubana con numerose esperienze internazionali. Il veterano sarà coadiuvato dall’immancabile Carlos Rodriguez, dagli operai del settore Marco Costantini e Alessandro Ularetti più un paio di addizioni dalle serie minori. Molti degli acquisti invernali provengono dalla Fiorentina, che fino all’anno scorso affrontava la ex Serie A e che sono stati necessari per rimpiazzare i ritiri (Tommasello, Lumini e Labardi) e le partenze (Geri e Santaniello). Nell’infield, in cui cercherà spazio l’accademista Sean Fasano, ci saranno i cubani Marcos Diaz e Yordany Alarcón, miglior battitore dei toscani l’anno scorso, mentre sono stati riconfermati i tre ricevitori italiani Valsecchi, Faticanti e Origlia. Un altro cubano, Yordany Scull, giocherà fra gli esterni assieme a nuovi colleghi di reparto. Il Padule giocherà in casa l’esordio con San Marino nella doppia sfida di sabato in programma alle 15 e alle 20.

 

La T&A San Marino va in cerca del titolo italiano che manca dal 2013 e che l’anno passato ha sfiorato in una finale persa dopo tre partite con gli acerrimi rivali del Rimini. Sconfitta nel primo turno di Coppa Italia proprio dai riminesi, la squadra guidata dal nuovo manager Mario Chiarini proverà a partire col piede giusto in terra toscana nonostante una preparazione rallentata dalle condizioni meteo avverse. I rinforzi fra i lanciatori sono di indubbia qualità con il ritorno in Italia di Alessandro Maestri, la mossa Jimenez e il jolly mancino Victor Garate. Il trio va a consolidare una base affidabile che comprende uno dei migliori partenti del 2017, Carlos Quevedo, e gli emergenti Cherubini  e Coveri, di ritorno dall’esperienza con i Philadelphia Phillies. In attesa di conoscere il destino di Chris Colabello, con il quale i sammarinesi hanno trovato un accordo di massima, la T&A si affida allo zoccolo duro, capeggiato da Mattia Reginato, e alle novità rappresentate dall’ex Nettuno City dalla media battuta astronomica nel 2017 Ronald Bermudez, e dalla coppia proveniente da Mannheim formata dal belga Thomas De Wolf e dall’italo-argentino Juan Martin. Inoltre l’ex Redipuglia Vicente Lupo come utility potrebbe dare una marcia in più all’attacco e alla difesa dei titani che potranno lottare per i piani alti della classifica.

 

Dopo aver alzato il primo trofeo stagionale, la UnipolSai Bologna ritorna alla ricerca dello Scudetto con un roster modificato viste le partenze di Ambrosino, Sabbatani e Sambucci. Fra gli esterni, l’olandese Gilmer Lampe e il ritorno di Lorenzo Dobboletta sono le novità, mentre in prima base i felsinei mandano Osman Marval, lasciando lo spazio di ricevitore all’ex Godo Beau Maggi. A rafforzare il lineup, per giunta, c’è Giuseppe Mazzanti che ha lasciato Nettuno per raggiungere la città delle Due Torri e trascinare la squadra assieme al capitano Alessandro Vaglio. Lo staff dei lanciatori bolognese ha individuato il ruolo d’asso nell’esperto cubano Jorge Martinez, al quale vengono affiancate le certezze Raul Rivero e Andrea Pizziconi, l’ex Brescia e figura ben nota del baseball italiano Antonio Noguera, il rilievo azzurro Filippo Crepaldi e il brasiliano Murilo Gouvea. Nel roster, pronti a dar man forte nella European Cup, appaiono anche i nomi di Matteo Bocchi e Nick Pugliese. L’avventura della Effe in campionato comincia al “Falchi” alle ore 20 di venerdì con Padova, che ospiterà alle ore 20:30 la seconda partita al “Plebiscito”.

 

Il Tommasin Padova si avvicina ai nastri di partenza come outsider dopo un inverno movimentato. L’incognita infortuni che ha condizionato l’annata passata resta una minaccia, ma il Padova parte con una squadra promettente sotto la guida dell’italo-americano Bill Sandillo. Cambiato il drappello di lanciatori stranieri che ora comprende il nazionale francese Marc-Andre Habeck, il venezuelano con passato glorioso Yohan Pino e, qualora dovesse rimanere, lo statunitense Michael Click. Diego Fabiani guida la corazzata di lanciatori italiani assieme al neo-arrivato Roberto Corradini, pronto a portare esperienza nell’organico veneto. Il lavoro sul monte sarà coordinato, come lo scorso anno, dalla coppia italiana di ricevitori Medoro-Marinig. Nel reparto position players, capitanato da Filippo Pacini, l’avvento di Alex Russo da Bologna e l’acquisto dell’esterno di passaporto spagnolo Lesther Galván rimediano alla partenza verso Paternò di Sciacca, mentre gli occhi vanno puntati anche sui talenti nostrani Berini, Sanson, Martone e Calvo. Saltato l’ex MLB Hector Gimenez e un altro paio di giocatori, la società del patron Tommasin ha anche acquistato José Hidalgo per completare un diamante che cercherà di mettere a repentaglio le sicurezze delle favorite.

 

Il Città di Nettuno si è presentato al campionato di Serie A1 con una piazza d’onore in Coppa Italia e, grazie al suo mix di giocatori locali e di robusti latinoamericani, proverà a cambiare le carte in tavola in classifica. Marcos Frias, l’ex major leaguer Scott Richmond, Frailyn Florian e Richard Castillo saranno i pilastri di uno pitching staff che comprende anche rilievi interessanti come Valerio Simone e Claudio Scotti. La vera metamorfosi, però, è arrivata sul campo, dove la città di Nettuno sarà rappresentata da tanti talenti locali, a partire da Paolino Ambrosino, di ritorno dopo gli anni a Bologna.  Dal Nettuno City inoltre sono giunti Giordani, Colagrossi, Sellaroli, Mario Trinci e l’interbase Mercuri, tutti protagonisti nell’annata scorsa con l’altra compagine cittadina. Tra gli stranieri, il manager Guglielmo Trinci si affiderà al dinamismo di Edgard Montiel fra gli esterni e alla potenza di Lerys Aguilera. Il debutto per la formazione laziale avverrà allo “Steno Borghese” contro Parma con due sfide in programma alle ore 20:30.

 

Il Parma Clima inizia il campionato 2018 nello stesso stadio dell’anno scorso. La squadra di Gianguido Poma tenterà la rivincita dopo la sconfitta con il Città di Nettuno in Coppa Italia. La squadra ha alzato l’asticella rispetto al passato con investimenti notevoli soprattutto sui lanciatori stranieri, tallone d’Achille dei ducali nel 2017. A guidare i pitcher del Parma ci sono i due cubani Erly Casanova e Ulfrido Garcia, che hanno mostrato di avere tutte le credenziali per dominare in questo campionato e che avranno nel ricevitore Frank Morejón un fondamentale punto di riferimento dietro al piatto. Il rumeno Eduard Pirvu e l’ex Rimini Jose Escalona sono gli altri innesti invernali nel reparto lanciatori che si uniscono alle conferme Yomel Rivera, Michele Pomponi e Luis Santana. In attacco, il Parma riporta a casa Sebastiano Poma e Alex Sambucci dopo le esperienze rispettivamente sul Monte Titano e nel capoluogo emiliano, accoglie da Collecchio il promettente seconda base Paolini, il quale giocherà al centro del diamante assieme a Mirabal, mentre l’angolo caldo sarà di competenza dell’italo-americano Aldo Koutsoyanopulos. Insomma, un Parma rinnovato con certezze ed entusiasmo che vuole e può ambire alle posizioni di vertice.

 

Il primo lancio in assoluto dell’anno arriverà dunque da Bologna domani in una serata in cui sei delle otto squadre scenderanno in campo. Sabato debutteranno le altre due partecipanti. Le partite potrete seguirle come di consueto dal play-by-play fornito dal Comitato Nazionale Classificatori.

 

ARTICOLO sul sito fibs.it

 

PLAY BY PLAY

 

PHOTOGALLERY

 

Serie A1 Baseball – Programma 1a giornata di andata

 

Venerdì 20 aprile

 

  1. 20:00

UnipolSai Bologna – Tommasin Padova

 

  1. 20:30

Rimini – Angel Service Gruppo Secur Nettuno City

Città di Nettuno – Parma Clima

 

Sabato 21 aprile

 

  1. 15:00

Recotech Padule – T&A San Marino

 

  1. 20:00

Recotech Padule – T&A San Marino

 

  1. 20:30

Rimini – Angel Service Gruppo Secur Nettuno City

Città di Nettuno – Parma Clima

Tommasin Padova – UnipolSai Bologna

 

 

FEDERAZIONE ITALIANA BASEBALL-SOFTBALL

Viale Tiziano, 74  00196 – ROMA

Tel. +390632297201 – +390632297219

Fax +390601902684

www.fibs.it

Rispondi