fbpx

Scattano giovedì dal “Serravalle” le Italian Baseball series tra San Marino e Parmaclima

Fibs. Il massimo campionato è arrivato all’atto conclusivo, le Italian Baseball Series, che propongono da giovedì sera una serie inedita tra il San Marinocampione d’Italia in carica e il Parmaclima campione d’Europa.

Una finale che mette di fronte le due squadre più complete della serie A e che si presenta particolarmente incerta. I ragazzi di Doriano Bindi, che difenderanno lo scudetto dopo aver eliminato in semifinale la Spirulina Becagli Grosseto (4-1),  dispongono di un line-up potentissimo (104 doppi, 19 tripli e 31 fuoricampo nelle 49 partite disputate finora) e di un bullpen lunghissimo che prima della semifinale è stato rinforzato con Henry Centeno e Tiago Da Silva; il team guidato da Gianguido Poma non ha comunque nulla da invidiare ai Titani, portandosi dietro ottimi numeri offensivi (291 di media, con 109 doppi, 9 tripli e 23 fuoricampo) e soprattutto la capacità di trovare la giusta concentrazione nei momenti decisivi: è successo in Coppa Campioni, ma anche lunedì sera in gara7 con l’UnipolSai Bologna, conclusa con una straordinaria presa al volo di Gonzalez.

Il San Marino parte in queste Italian Baseball Series con Federico Celli battitore designato e con Batista inizialmente in panchina dopo un infortunio. Nel Parmaclima è ormai completamente recuperato il ricevitore Alberto Mineo, miglior fuoricampista con 7 punti. Nel corso della stagione le due finaliste si sono già incontrate sei volte, con un bilancio di tre vittorie a testa. E questo la dice lunga sul fascino della finale scudetto 2022.«Sono sempre state gare equilibrate – precisa l’allenatore del San Marino Doriano Bindi – spesso decise da piccoli episodi come è normale che sia quando giocano due formazioni di pari livello. Il line-up di Parma è completo, lungo, con cinque-sei uomini che hanno il fuoricampo nella mazza e ottima qualità sul monte. Insomma, un avversario tosto, ma è normale, stiamo parlando di una finalist. Noi forse siamo più riposati, ma non giochiamo da una settimana mentre Parma ha ritmo partita e soprattutto adrenalina per una serie vinta a garasette. Sarà una serie lunga».

Per San Marino è l’undicesima finale, com 5 vittorie e cinque sconfitte. Parmaclima, che non vince dal 2010, torna in finale dopo tre anni di assenza.

Le Italian Baseball Series partono da San Marino con uno dei duelli sulla carta più appassionati, tra i lanciatori Henry Centeno (1-0, 0.00), arrivato alla vigilia della semifinale per sostituire il deludente Rienzo, e Emailin Montilla (10-1, 1.45, 76so), decisivo nella serie contro l’UnipolSai Bologna.

Pronti al rilievo Carlos Quevedo e Carlos Contreras, oltre a Marc Habeck, che anche lunedì sera ha evitato un ritorno del Bologna. Invariato il resto delle formazioni con la conferma di Pulzetti all’esterno centro nel San Marino.

Il programma delle Italian Series (tutte le gare saranno trasmesse in diretta su FibsTV)

Gara1, giovedì  1 settembre ore 20,30: San Marino-Parmaclima

Gara2, venerdì 2 settembre, ore 20,30: San Marino-Parmaclima

Gara3, lunedì 5 settembre, ore 20,30: Parmaclima-San Marino

Gara4, martedì 6 settembre, ore 20,30: Parmaclima-San Marino

Ev. gara5, mercoledì 7 settembre, ore 20,30: Parmaclina-San Marino

Ev. gara6, sabato 10 settembre, ore 20,30: San Marino-Parmaclima

Ev. gara7, domenica 11 settembre, ore 20,30: San Marino-Parmaclima

LE STATISTICHE DEL SAN MARINO

LE STATISTICHE DEL PARMACLIMA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.