Da un problema a una opportunità

di Giuliano Masola. In questi giorni stanno circolando i programmi di chi si contende la presidenza per il prossimo quadriennio; non partecipando al voto posso solo esprimere qualche idea e osservazione. Poiché non si mangiano cavoli a merenda, come si suol dire, occorre partire da un presupposto: il vile denaro. La nostra Federazione ha un budget, escluse entrate straordinarie, di circa 2 milioni di euro, probabilmente equivalenti al costo dei materiali per una blasonata squadra di pallone, oppure a circa 400 mq di appartamento in una zona non centrale di Milano.

Leggi tutto “Da un problema a una opportunità”

Le suore salveranno il “batti&corri”?

di Giuliano Masola. Alcuni giorni fa ho pubblicato una immagine del 1971, in cui una suora che consegna una mazza a una giovane giocatrice. Suor Angiola era una grande amante del softball e allenava le ragazze dell’Arcella di Padova, che in quell’anno sono arrivate a un soffio dallo scudetto. È giunto subito un commento: “Per certi versi è anche attuale, al baseball nostrano non rimane che rivolgersi al Padre Eterno, magari riesce a riesumare uno sport sepolto, in tal senso le suore possono rappresentare un’idea interessante”.

Leggi tutto “Le suore salveranno il “batti&corri”?”

Ciao Bruno

Bruno Bertolotti sabato scorso ci ha lasciato. A darne a tutti la dolorosa notizie è stato Sandro Rizzi che in tutti questi anni è sempre stato vicinissimo a Bruno e alla sua famiglia. Il grande ricevitore, che tanti hanno apprezzato come giocatore e soprattutto come persona ha concluso così un lungo calvario. Tenace come sempre ha combattuto la malattia con grande dignità trattandola sempre con rispetto. Sapeva che questa era una partita molto difficile e che l’avversario era molto forte ma Lui non ha mai mollato.

Leggi tutto “Ciao Bruno”

Alla ricerca di una prospettiva

di Giuliano Masola. Chi ama e ha studiato un po’ d’arte si rende conto di cosa abbia rappresentato l’invenzione della prospettiva. Fino a tutto il Duecento le figure erano bidimensionali, piatte come molti credevano fosse la Terra. Nel Trecento Giotto riuscì a dare una visione prospettica in modo empirico inserendo le figure in uno spazio reale, creando il senso della profondità attraverso i volumi e la disposizione dei corpi.

Leggi tutto “Alla ricerca di una prospettiva”

Il nido del cuculo

di Giuliano Masola.“Three geese in a flock, one flew East, one flew West, one flew over the cuckoo’s nest” (“Uno stormo di tre oche, una volò ad est, una volò ad ovest, una volò sul nido del cuculo”). Immagino che tanti ricorderanno il film di Miloš Forman uscito nel 1975 che insieme a “Accadde una notte” di Frank Capra e “Il silenzio degli innocenti” di Jonathan Demme ha fatto epoca, affrontando i gravi problemi dei ricoverati negli istituti psichiatrici, in particolare. Il nido del cuculo per gli americani è sinonimo di manicomio, un ambiente dove il carcerato Randle Patrick McMurphy (Jack Nicholson) per sfuggire alla prigione finge di essere pazzo.

Leggi tutto “Il nido del cuculo”