Tornano le European Baseball Series tra Italia e Olanda

Nel corso della presentazione della stagione la FIBS ha riesumato un progetto che si pensava accantonato: le European Baseball Series contro l’Olanda.
Abbiamo pensato fosse utile recuperare le informazioni sulla storia di questa manifestazione.

L’idea venne ufficializzata dal Consiglio Federale il 5 novembre del 2005. la prima edizione si giocò nella stagione 2006 ed era prevista su una serie di 6 partite (evidentemente, le 2 Federazioni non riuscirono ad accordarsi su chi doveva ospitare 4 partite e chi 3): 7, 8 e 9 luglio a Rotterdam (la partita del 9 luglio si giocò lo stesso giorno in cui l‘Italia vinse il suo quarto Mondiale di calcio); 10 luglio a Grosseto, 11 luglio a Nettuno e 12 luglio a Messina.
“Le due Federazioni agiscono insieme con spirito più da lega professionale che a livello istituzionale” aveva detto il Presidente FIBS Riccardo Fraccari “E puntano a creare un evento che diventi una tradizione appetibile per pubblico, sponsor e media”.
Aveva fatto eco il manager della nazionale d’Olanda Rob Eenhoorn: “La promozione del baseball europeo sia nel nostro continente che nel resto del mondo passa dal processo di avvicinamento di Italia e Olanda alle migliori formazioni internazionali. Questo progetto va proprio in questa direzione”.
Aveva chiosato il manager della nazionale italiana Giampiero Faraone: “Il gioco ad alto livello è la sola strada per migliorare e le partite fra Italia e Olanda sono sempre giocate al massimo, tecnicamente e agonisticamente”.

Fu l’Olanda prevalere (per 3 gare a 2: la partita programmata a Messina non fu disputata a causa di un temporale. Le partite giocate in Italia vennero trasmesse in diretta da Rai Sport. Per quelle giocate in Olanda ci si dovette accontentare dello streaming audio del sito FIBS.
La reazione del pubblico italiano fu per la verità molto più tiepida del previsto.
L’iniziativa ebbe però un notevole supporto da parte degli atleti. Dichiarò Davide Dallospedale, che durante la serie aveva festeggiato la centesima presenza in nazionale (vedi la foto di copertina di Ezio Ratti/FIBS): “…una grande cosa. Abbiamo fatto qualcosa a cui non siamo abituati, cioè giocare ad alto livello tutti i giorni. Certo, è impegnativo. Però credo che sia questa la strada giusta”.

La gioia degli azzurri dopo la vittoria delle European Baseball Series 2009. Si riconoscono: il coach Mike Piazza, Riccardo e Andrea De Santis (Ezio Ratti/FIBS)

Il destino delle European Baseball Series venne messo a forte rischio da una diatriba tra le 2 Federazioni esplosa durante l’Europeo 2007. L’Olanda presentò infatti un protesto sulla posizione del lanciatore italo venezuelano Giovanni Carrara. Il protesto venne rigettato.
Successivamente, il sito FIBS pubblicò un articolo nel quale si annunciava la distensione dei rapporti. Il Presidente della Federazione d’Olanda Ruud Van Zetten dichiarava: “Il protesto non era una posizione contro l’Italia o contro Giovanni Carrara, il cui diritto alla cittadinanza italiana non è in discussione. Lo scorso settembre ci siamo sentiti in dovere di fare qualcosa per chiarire una situazione regolamentare ambigua. La Commissione Tecnica della CEB ci aveva detto che il torneo sarebbe stato giocato secondo le regole della Confederazione Europea, che avrebbero impedito a Carrara di giocare perchè aveva rappresentato il Venezuela al World Baseball Classic 2006. La Federazione Italiana sosteneva che le regole fossero quelle della Federazione Mondiale; l’IBAF accetta che un giocatore possa rappresentare un altro paese anche ad un solo anno di distanza, se autorizzato dalle rispettive Federazioni e Comitati Olimpici. In effetti, esiste una lettera del 2006 che conferma la posizione dell’Italia. Resta il fatto che CEB e IBAF parlavano 2 lingue diverse e per questo ci siamo lamentati. Forse potevamo discuterne privatamente con la FIBS, ma non l’abbiamo fatto perchè consideravamo il regolamento confuso”.
Van Zetten aggiungeva di voler “cooperare a tutti i livelli” con l’Italia e accennava a una seconda edizione delle European Baseball Series.
Nello stesso articolo è riportata questa dichiarazione di Riccardo Fraccari: ” “E’ un bene per il baseball se Italia e Olanda riescono ad avere un colloquio franco e diretto. Lavoreremo assieme, come è già successo con le European Baseball Series, manifestazione della quale rivendichiamo oltretutto la progenitura. Dobbiamo però essere consapevoli del fatto che la natura delle 2 Federazioni è differente e questo potrebbe portare in certi casi a lavorare su progetti diversi e viaggiare su strade parallele, quindi non convergenti”.

Una seconda (e per ora ultima) edizione delle European Baseball Series si svolse tra l’8 e l’11 settembre del 2009, in preparazione al Mondiale IBAF. Le 4 partite si disputarono a Eindhoven e Bussum in Olanda, Godo e Ravenna in Italia. Come in occasione della prima edizione, il caso ha reso dispari il numero delle partite che contavano per assegnare la serie: la prima gara si era infatti conclusa con un pareggio (1-1). L’Italia si è aggiudicata la seconda edizione delle European Baseball Series vincendo la seconda (1-0) e la quarta (6-4) partita.

Rispondi