Marcon: “Non c’è futuro per il progetto Italian Baseball League”

Logo FIBS (da FIBS.it)Si è disputata nella giornata di oggi (lunedì 3 aprile) a Milano, presso la sede CONI (Comitato Olimpico Nazionale Italiano) della Lombardia, la presentazione della stagione 2017 del baseball e softball italiani. Nel corso dell’evento sono intervenuti Giovanni Malagò, presidente del CONI, Andrea Marcon, Presidente FIBS (Federazione Italian Baseball Softball), Oreste Perri, Presidente CONI Lombardia, Massimo Mauro, Presidente AISLA (Associazione Italiana Sclerosi Laterale Amiotrofica) e Alberto Mazzanti, Presidente della Commissione Baseball Giocato da Ciechi

Il presidente del CONI Malagò si è soffermato molto sull’importanza del ritorno alle Olimpiadi di Tokyo 2020 da parte del baseball e del softball, mentre Massmo Mauro ha voluto ringraziare la FIBS per la disponibilità a stringere un accordo con l’associazione che presiede, in modo tale da far sentire meno soli tutti coloro che soffrono di questa malattia. Lo stesso Mauro e Marcon hanno firmato il protocollo d’intesa che legherà AISLA ai diversi eventi nel corso della stagione, con le nazionali e le squadre della Italian Baseball League che saranno i testimonial della comunicazione AISLA.

Dopo l’annuncio di Mazzanti di costituire una Lega delle Società di Baseball Giocato da Ciechi per far si che sia la FIBS che il Comitato Italiano Paraolimpico possano supportarne l’attività e le presentazioni dell’Europeo Seniores di Softball, che si terrà in Lombardia, e delle attività delle nazionali giovanili, Andrea Marcon ha risposto alle domande dei cronisti presenti, affermando che non ci sarà più futuro per il progetto della Italian Baseball League (per questo motivo ci saranno subito a partire da quest’anno 2 promozioni dalla Serie A di baseball), in quanto non esistono più le condizioni di 10 anni fa, e che la programmazione dei prossimi campionati avverrà a partire dal mese di giugno.

Rispondi