Gli Stati Uniti vincono la quarta edizione del World Baseball Classic

Dopo 3 edizioni avare di grandi soddisfazioni, gli Stati Uniti possono finalmente celebrare la conquista del World Baseball Classic. Al Dodger Stadium di Los Angeles, la nazionale allenata da Jim Leyland, trascinata dai lanci di un monumentale Marcos Strotman, autore di una No-Hitter fino al sesto inning, ha superato Porto Rico per 8-0 nell’atto conclusivo della manifestazione. Gli americani hanno giocato una partita praticamente perfetta, sia in attacco che sul monte di lancio. Per i caraibici, invece, il percorso perfetto si è interrotto proprio sul più bello e, come accaduto nel 2013, in finale.

Dopo aver spaventato Seth Lugo, partente avversario, con un colpito un doppio in apertura di gara da parte di Yelich, gli USA sbloccano il risultato al terzo inning. Lucroy apre l’attacco con un singolo e Kinsler spedisce oltre le recinzioni la palla per il fuoricampo del 2-0. Mentre Stroman continua a imbrigliare il lineup avversario, gli Stati Uniti aumentano il proprio vantaggio nella quinta ripresa.

Kinsler continua la sua magica serata con una valida a sinistra mentre Jones ottiene 4 ball. Dopo la visita da parte dello staff tecnico caraibico a Lugo, Yelich indovina il singolo del 3-0. Joe Jimenez sale quindi sul monte di lancio di Porto Rico. Il neo-entrato ottiene subito 2 eliminazioni per scelta difesa (out in terza Jones sul bunt di Arenado e, poi, lo stesso Arenado in seconda sulla rimbalzante di Hosmer), ma incassa la valida di McCutchen del 4-0.

Porto Rico accusa il colpo e continua a soffrire in attacco i lanci di un dominante Stroman. Al settimo, gli USA ipotecano di fatto gara e torneo. Sul monte di lancio caraibico c’è Berrios, capace di ottenere subito 2 eliminazioni. Arenado tiene vive l’attacco americano con un singolo e Hosmer viene colpito. La successiva base ball guadagnata da McCutchen riempie tutti i cuscini. Lo staff tecnico di Porto Rico inserisce quindi Romero a lanciare ma il rilievo subisce il singolo al centro di Crawford che vale il 6-0. Per cercare di chiudere senza ulteriori danni l’attacco, entra in partita un nuovo lanciatore, Burgos, ma la mossa non si rivela vincente. Stanton colpisce una nuova valida per il settimo punto degli USA.

La sfida di fatto si conclude qui. Al cambio campo, Porto Rico riesce a colpire la prima valida della propria partita su Stroman grazie a un doppio di Pagan. La giocata del veterano caraibico mette fine alla prova del pitcher dei Toronto Blue Jays, a lungo applaudito dal proprio pubblico. Si tratta però di un fatto isolato, perchè i vice-campioni in carica non riescono a concretizzare.

Gli Stati Uniti trovano così il modo di segnare l’8-0 nella ripresa successiva con un singolo di McCutchen, prima di ottenere i rimanenti 6 out e celebrare così lo storico successo.

Rispondi