Recap domenica 1a giornata ritorno Serie A1 softball

Fibs.

RISULTATI DOMENICA 12 MAGGIO

Rheavendors Caronno – Saronno 3-8; 0-3

Metalco Castellana – Collecchio rinviata

CLASSIFICA

Specchiasol Bussolengo (15 vittorie – 2 sconfitte, .882); Podere dal Nespoli Forlì (15-3, .833); Saronno (14-4, .778); MKF Bollate (11-5, .688); Tecnolaser Europa Pianoro (6-11, .353); Metalco Castellana (4-8, .333); Rheavendors Caronno (5-11, .313); Taurus-Donati Gomme Old Parma (4-10, .286); Collecchio (4-12, .250); Caserta Academy (3-15, .167)

Baseball Serie A1 – presentazione quarto turno d’andata

Fibs.

Lo scontro fra la capolista UnipolSai Bologna e i diretti inseguitori del Sipro Nettuno City caratterizza il quarto turno di Serie A1 Baseball. I felsinei, a punteggio pieno e con il nuovo prima base Lionard Kindelán, ospitano al “Gianni Falchi” i nettunesi, reduci da una doppia sconfitta casalinga contro San Marino, a riposo questo weekend. Il Parma Clima affronta gli insidiosi Rangers Redipuglia per risalire in classifica, mentre Autovia Castenaso Godo Baseball, entrambe senza vittorie dopo 4 partite, si giocano due sfide importanti per la lotta nelle retrovie.

Leggi tutto “Baseball Serie A1 – presentazione quarto turno d’andata”

Risultati ottava giornata andata Serie A1 Softball

RISULTATI 4 MAGGIO

Saronno – MKF Bollate 0-6; 9-0 (5°)
Tecnolaser Europa Pianoro – Rheavendors Caronno 1-2; 9-2 (6°)

Poderi dal Nespoli Forlì – Taurus Donati Gomme Old Parma 11-1 (4°); 1-0 (8°)

Specchiasol Bussolengo – Metalco Castellana 9-0 (5°): 7-0 (5°)

Collecchio – Caserta Academy 7-0 (6°); 6-8

CLASSIFICA

Specchiasol Bussolengo (14 vittorie – 2 sconfitte, .875); Poderi dal Nespoli Forlì (13-3, .813); Saronno (12-4, .750); MKF Bollate (11-5, .688); Tecnolaser Europa Pianoro (6-10, .375); Rheavendors Caronno (5-9, .357); Metalco Castellana (4-8, .333); Taurus-Donati Gomme Old Parma (4-10, .286); Collecchio (4-12, .250); Caserta Academy (3-13, .188)

Baseball Guitar

di Giuliano Masola. Il Gramophone Award, il “Grammy”, è uno dei tre maggiori riconoscimenti in ambito musicale; gli altri sono il Billboard Awards e l’American Music Awards. Il premio di per sé avrebbe un valore relativo se non gli venisse associato anche un luogo in cui si raccolgono i lasciti, le memorie dei vincitori e non solo. Il baseball e la musica vivono in una sorta di simbiosi fin dalle origini, dalle filastrocche alle canzoni per così dire impegnate. Per avvalorare questa situazione il Grammy Museum di Los Angeles, all’inizio della presente stagione ha aperto una mostra di oggetti, strumenti e brani musicali intitolata “Take Me Out To The Ball Game: Popular Music And The National Pastime”. In contemporanea, vi è stato l’annuncio della registrazione della popolarissima canzone che fa parte del titolo da parte dei nuovi eletti alla Baseball Hall of Fame. Fra quanto esposto si possono trovare pagine musicali fin dagli albori del baseball, canzoni e liriche manoscritte come “Angels of Fenway” di James Taylor, una collezione di dischi in vinile e il microfono di Harry Caray ‒ Harry Christopher Carabina è stato un famoso annunciatore per cinque squadre di Major League ed è stato l’ideatore del “seven inning stretch”. Sappiano della mania dei collezionisti per trovare qualcosa di unico, anche se spesso è una gara persa in partenza, ma credo che possedere la Jackie Robinson Telecaster della Fender ‒ chi non ha un po’ di pelle d’oca a questo punto, alzi la mano ‒ sarebbe pressoché il massimo. Alla fine del boom degli anni Sessanta, nonostante le difficoltà, si aveva voglia di ballare, suonare, cantare e, anche se non per tutti, di giocare a baseball. E per invogliarci a giocare, ad amare questo gioco, chi aveva dato il via ci ricordava i grandi campioni, la loro storia, le loro imprese. Con Babe Ruth e Joe Di Maggio, certamente Jackie Robinson è stato fra i giocatori più citati e oggi ancor più di allora, poiché simbolo di una sorta di rivoluzione.

Leggi tutto “Baseball Guitar”