Montanara Baseball

Carissimi,  mi sarebbe piaciuto festeggiare con voi il 50° del Montanara in Serie B  a breve. I tempi ora non sono  propizi, ma troveremo il modo di farlo nei prossimi mesi. Nella speranza che stiate tutti bene, i miei Migliori Auguri per una Pasqua che  sia davvero una Resurrezione e una Rinascita. L’anno prossimo sarà il 50° del passaggio alla UPCC, che sto cominciando ad organizzare. Chiedo il vostro aiuto per rintracciare giocatori, dirigenti, tecnici e simpatizzanti, facendomi avere i contatti.

Vi ringrazio. A presto. Giuliano Masola

Carissimi,   spero che voi e le vostre famiglie non abbiano problemi, anche se mi rendo conto che potrebbero esserci, ci troviamo tutti in una situazione di grande difficoltà non potendo comunicare se non via internet o quasi. Nel passato abbiamo avuto altri momenti critici, ma abbiamo avuto la forza e il coraggio di affrontarli: ora dobbiamo farlo più che mai, insieme, anche se a distanza. Cinquanta anni fa, in questi giorni ci preparavano ad affrontare il Campionato di Serie B, spinti dall’ entusiasmo, più che da possibilità tecniche ed economiche. Abbiamo finito al di sotto dello zero in classifica (mi piace pensare che sia un record…), ma in qualche modo ci siamo arrivati in fondo. Tutti abbiamo imparato qualcosa da quella esperienza, una esperienza che ci ha spinto a delle scelte, a cercare nuove strade. Al momento non possiamo fissare una data per ritrovarci, ma ciò non deve impedirci di riuscire a farlo. In diverse occasioni ci siamo trovati sotto e abbiamo saputo reagire: dobbiamo ricordarci di ciò che abbiamo fatto per trasformare una sconfitta in una vittoria. Fra non molti giorni è Pasqua e vorrei tanto che per tutti rappresentasse una Resurrezione nel senso più vero del termine, soprattutto dal punto di vista umano. Credo che noi, nel tempo, abbiamo imparato a stare insieme, pur avendo ognuno le proprie idee e i propri obiettivi. A questi non bisogna rinunciare, ma occorre trovare sempre quella sintonia che ci permetta di fare un salto di qualità verso il futuro. Nell’antica Roma, quando la battaglia sembrava perduta, erano i triari, cioè i più anziani ed esperti a scendere in campo; ora tocca a noi, ancora una volta, a fornire un motivo di speranza, con l’orgoglio di esserci, sempre. Con la speranza di incontrarci presto, porgo a Voi e a Tutti i Vostri Cari, i miei più Sinceri e Grandi Auguri per una Buona e Vera Pasqua.

                                                                                                          Giuliano, 25 marzo 2020

Rispondi