Pillisio, Presidente del Novara: “Abbiamo presentato la candidatura per l’organizzazione della Final Four di Coppa Italia ma la Fibs non ci ha dato alcuna risposta”

 

Nelle giornate di sabato 16 e domenica 17 settembre va in scena l’ultimo atto della Italian Baseball League (IBL) con la disputa della Final Four di Coppa Italia. A contendersi il trofeo, che regala alla squadra vincitrice l’accesso alla prossima Coppa Campioni, ci sono il Rimini, neo-campione d’Italia, il San Marino, la Fortitudo Bologna e, a sorpresa, il Novara, che nei quarti di finale ha superato in trasferta la resistenza del più quotato Nettuno.

‘’La squadra è pronta per affrontare questo importante impegno’’ ha commentato Simone Pillisio, presidente del Novara ’’in quanto nelle ultime settimane i ragazzi hanno espresso un gran baseball, divertendosi. Mi auguro che possa essere così anche in questo fine settimana, quando incontreremo squadre davvero importanti e tutte desiderose di vincere il torneo’’.

Come sede della Final Four è stata designata Rimini, nonostante la richiesta di organizzarla da parte del Novara: ‘’Sì, c’è grande rammarico perché credo che si sia persa l’occasione per poter far realizzare un evento di primo piano come una Final Four di Coppa Italia in un contesto diverso da quello dell’Emilia Romagna che, grazie alla potenza e alla qualità delle sue squadre, capaci di arrivare in finale scudetto, aveva già visto da vicino la Italian Baseball Series’’ spiega Pillisio.

‘’Poche ore dopo la nostra vittoria in gara 4 dei quarti di finale contro il Nettuno e il conseguente accesso aritmetico alla Final Four, mentre stavo mangiando nel borgo della cittadina laziale, ho scritto in Federazione per avanzare la candidatura informale da parte del Novara, visto anche che le ultime voci di corridoio dicevano di un Rimini non interessato, dopo la vittoria per il titolo, a organizzare l’evento. La Federazione ha subito mostrato grande entusiasmo a riguardo e mi è stato detto che nella mattinata di lunedì avrei avuto una risposta. Purtroppo questa è tardata ad arrivare e, di conseguenza, ho chiamato i piani molto alti della FIBS per avere notizie in merito. Anche in questo caso, l’entusiasmo è stato alle stelle ma, dopo avermi promesso una risposta nel giro di 30 minuti, nessuno mi ha più contattato. Passata un’ora è uscita la notizia che la sede dell’evento sarebbe stata Rimini’’ dice rammaricato Pillisio.

Alla fine ti è stata data almeno una motivazione della scelta? ‘’Purtroppo sono ancora in attesa. Per carità, non me ne vogliano gli amici di Rimini, ma a mio avviso si è persa un’occasione per valutare se un’altra realtà della IBL era in grado di organizzare un evento del genere. C’era il problema che anche noi siamo in corsa per il trofeo? Allora, si poteva fare in campo neutro, come al Kennedy di Milano, recentemente messo a nuovo. Sarebbe stato un bello spot per tutto il movimento’’.

Rispondi