La T&A San Marino rimane l’unica squadra a punteggio pieno nella IBL

Alla fine ne rimase solo una. Dopo il secondo week-end di partite della IBL (Italian Baseball League), soltanto il San Marino è infatti a punteggio pieno in classifica. La squadra del Monte Titano ha infatti superato in ambedue le partite il Rimini, ancora a secco di vittorie in stagione. Anche nel girone A è arrivata una doppietta, questa volta da parte del Parma contro il Padule. Si sono invece suddivise la posta in palio BolognaNettuno e NovaraPadova

Nel girone A, tutti gli occhi erano puntati sulla sfida tra Bologna e Nettuno, ovvero tra le 2 squadre in testa al raggruppamento. La Fortitudo, trascinata dai lanci di un ottimo Owens e dalle valide di un ispirato Agretti, si è aggiudicata agevolmente il primo incontro per manifesta all’ottavo inning. I laziali, invece, si sono riscattati subito in gara 2 quando, grazie anche all’importante rilievo di Morelini, capace di entrare in campo e di imbrigliare l’attacco felsineo, si sono imposti per 6-4.

A Parma, invece, i ducali hanno ottenuto il primo sweep stagionale contro il Padule, che resta ancora a secco di vittorie. Dopo aver incassato il momentaneo fuoricampo di Scull a inizio match, Zileri e compagni hanno subito ribaltato la situazione al cambio campo, dilagando poi con il passare delle riprese, fino al 10-1 definitivo. Grande protagonista in attacco Maestri, con un complessivo 4-4 al box con un fuoricampo. Nella seconda sfida, invece, Il Parma ha ipotecato la sfida già nel primi inning di gioco, segnando 3 volte alla prima e 2 volte al quarta ripresa.

Girone A
Bologna – Nettuno 10-0 (8°inning), 4-6
Parma – Padule 10-1, 6-2

Classifica:  Bologna e Nettuno .666 (3 vittorie – 1 sconfitta); Parma .500 (2-2); Padule 0 (0-4)

Nel gruppo B, il San Marino continua l’ottimo inizio di campionato e resta l’unica squadra ancora a punteggio pieno in stagione, grazie alla doppietta nel derby contro il Rimini, ancora a secco di successi. Nonostante il finale di 3-1,  la T&A ha dominato la prima sfida, come dimostrato dal numero totale di valide colpito (12 a 3). Dopo l’iniziale botta e risposta, gli uomini di Nanni sono passati definitivamente in vantaggio al quinto inning con le valide di Albanese e Epifano. Il monte di lancio, guidato dai lanci del trio Quevedo, Perez e Camacho, non ha infatti concesso altro all’attacco avversario. Molto più equilibrata è risultata la seconda partita, decisa soltanto all’ottavo inning, quando il San Marino ha sfruttato le 4 valide colpite, segnando i punti del 3-1.

A Novara, invece, i piemontesi e il Padova si sono suddivisi la posta in palio. Il Tommasin, che non può giocare al momento nel proprio stadio, visto la sua impraticabilità, si è aggiudicato il primo incontro con un netto 7-0, grazie anche al grande slam di Sciacca al quinto inning. Gli uomini del presidente Pillisio hanno ottenuto il pronto riscatto in gara 2, superando gli avversari per 3-0, con l’ex della serie Alvarez autore del primo fuoricampo stagionale.

Girone B
Rimini – San Marino 1-3, 1-3
Novara – Padova 0-7 (Padova squadra di casa), 3-0

Classifica: San Marino 1000 (4 vittorie – 0 sconfitte); Novara .666 (3-1); Padova .250 (1-3);  Rimini 0 (0-4).

Rispondi